SCEGLIERE I MOBILI DA GIARDINO

MOBILI DA GIARDINO

Arredare e rendere accogliente il tuo giardino o il tuo balcone a volte può risultare complicato.
La scelta dei mobili da esterno deve tenere conto di diversi fattori: lo spazio disponibile, la resistenza del materiale e la relativa manutenzione richiesta e infine lo stile dell’arredo.

Partendo dal presupposto fondamentale che arredare un giardino richiede la medesima cura richiesta nell’arredare il proprio soggiorno di casa, abbiamo deciso di fornirti alcuni suggerimenti utili per orientare la tua scelta all’acquisto.

Arreda il giardino a seconda dell’uso

Prima di acquistare gli elementi d’arredo per il tuo giardino, fermati a immaginare come pensi di vivere questo spazio. Ti vedi già rilassato sul tuo nuovissimo set da giardino mentre leggi un bel libro all’ombra di un gazebo oppure sei un tipo che ama i tavoli allungabili perché “chissà quanti amici verranno stasera a cena”?
A seconda della destinazione d’uso del tuo ampio balcone o del tuo giardino, puoi scegliere tra diversi mobili da esterno che ti permettono di godere al meglio del tuo spazio all’aperto. Prima di tutto scegli e posiziona il mobile più grande, per esempio un divano componibile o un tavolo: sarà questo il punto focale attorno al quale arrederai il resto dell’ambiente e verrà determinato l’intero stile.

Se ami condividere il tuo tempo con la famiglia e con gli amici, hai bisogno di un arredamento da giardino che sia in grado accogliere tutti i tuoi ospiti comodamente.
Un ampio tavolo da esterno con delle sedie coordinate è fondamentale per poter organizzare cene e pranzi in terrazza durante la bella stagione.
Puoi optare per soluzioni pieghevoli e facilmente richiudibili per avere più spazio all’esterno quando non utilizzate e non dover così rinunciare a una superficie ampia da poter sfruttare anche in altro modo.

Un’altra soluzione da giardino ideale per chi ama trascorrere molto tempo in compagnia sono i coffee set e i salottini da esterno. Queste combinazioni di sedute e tavolini d’appoggio sono perfette per conversare e rilassarti all’aria aperta e ti permettono di scegliere il set che più si addice alla tua idea di svago con gli amici, come ad esempio quello composto da divano e poltrone, da tavolino da tè con sedie abbinate oppure da tavolo alto e sgabelli per aperitivi.

Se per te il tuo giardino è un rifugio in cui poterti rilassare e dedicare a te stesso, hai bisogno di un elemento d’arredo che possa assecondare al massimo la tua voglia di svago e riposo.
Una panchina confortevole, un dondolo o una chaise-longue sono perfetti nel caso in cui desideri un seduta che ti permetta di godere al meglio del panorama. Se invece vorresti semplicemente poter prendere il sole con cura, puoi scegliere una sdraio richiudibile o un lettino da esterno per avere il comfort che desideri.
Per gli amanti della lettura e dei pisolini non possiamo che consigliare un’amaca: poco ingombrante, comoda e soprattutto ideale per lasciarsi cullare nelle giornate di vento.

C’è chi il balcone e il giardino li dedica esclusivamente alle proprie piante. Se rientri nella categoria di chi non può fare a meno di colmare qualsiasi angolo del suo spazio esterno con vasi e contenitori per piante, assicurati di creare un ambiente confortevole.
Scegli dei tavolini su cui poggiare le piante a cui dare maggiore luce e risalto, opta per delle cassapanche in linea con il tuo stile preferito per riporre ordinatamente gli attrezzi da giardinaggio e i terricci e regalati un angolo di relax da cui ammirare i tuoi fiori e le tue piante, ad esempio una piccola panca, una sedia a dondolo oppure un mini coffee set.

must have

Qualsiasi sia il modo in cui preferisci vivere la tua area verde, ricorda che per trovare riparo durante le giornate assolate è bene installare un ombrellone da giardino oppure un gazebo per trovare ristoro e creare una zona d’ombra confortevole.

Acquista i mobili da esterno in base allo spazio

Quando scegli l’arredamento per il tuo spazio esterno devi tenere conto delle sue dimensioni. A seconda dell’area calpestabile a tua disposizione puoi optare per soluzioni d’arredo diverse e adatte a organizzare al meglio gli spazi senza occupare una superficie ampia che ne ridurrebbe la vivibilità.

Se disponi di un balcone o di una piccola terrazza, puoi optare per elementi d’arredo di dimensioni ridotte, ma funzionali per rendere lo spazio sfruttabile e allo stesso tempo piacevole. In questo caso l’arredo compatto e pieghevole è ciò che fa al caso tuo: un piccolo tavolino con sedie richiudibili, una panchina per due persone, una sedie a sdraio possono contribuire a rendere il tuo balcone un ambiente vivibile e accogliente senza ridurre lo spazio a tuo disposizione.

Devi arredare una terrazza di ampie dimensioni? Puoi dare sfogo al designer che c’è in te con soluzioni confortevoli perfette per soddisfare diverse necessità. Salottini o set da caffè per i momenti di svago in compagnia di amici e parenti, gazebi per creare zone fresche e aree relax con lettini e sdraio potranno arricchire la tua terrazza con eleganza, permettendoti di godere al massimo del tuo spazio esterno.

Con un giardino arredato hai la possibilità di ricreare un’estensione della tua casa all’esterno. Dedica uno spazio alla convivialità con un ampio tavolo apribile e comode sedie e rendi l’area ancor più confortevole installando una pergola in materiale traspirante per rendere piacevoli i pranzi all’aperto anche nelle giornate più calde.
Crea una zona relax con delle comode poltrone e un divanetto o con un set di sdraio e lettini.

Scegli il materiale e lo stile dell’arredamento da esterno

Ricordati che la principale caratteristica dell’arredo giardino è quella di rimanere esposta per la maggior parte dell’anno ai raggi del sole ed alle intemperie. Per questo motivo, prima di farti guidare dall’aspetto estetico, chiarisciti le idee su quanto tempo hai a disposizione per prenderti cura della manutenzione dei mobili che metterai all’esterno. Questi elementi saranno soggetti al deterioramento causato dal sole, dal freddo, dalla pioggia e dal vento e avranno prezzi diversi di acquisto a seconda del materiale più idoneo per sopportare a lungo l’esposizione alle intemperie.

Il legno è per eccellenza il materiale più caldo e versatile che ci sia.
Si accosta molto bene ad ambienti rustici o eleganti a seconda di come è stato lavorato, ma richiede molta manutenzione, sempre e indipendentemente dal tipo di essenza.
Potrai scegliere tra diverse tipologie di essenze per i tuoi mobili da giardino in legno a seconda dell’esposizione alle intemperie a cui sarà soggetto il tuo arredo, del clima in cui abiti e del tuo budget:

  • Itauba
    Se abiti in una zona costiera ti consigliamo questo tipo di legno. È fra i legni più robusti, è imputrescibile e resistente a funghi e insetti.
  • Teak
    Questo legno rappresenta una soluzione di pregio per la resistenza all’umidità, ai funghi e agli insetti, qualità queste lo rendono durevole nel tempo e di semplice manutenzione. La migliore qualità di teak è quella più stagionata e di uno spessore maggiore.
  • Acacia
    Flessibile e meno costoso del teak e dell’itauba, l’acacia rappresenta un’ottima alternativa pur garantendo le stesse caratteristiche estetiche.
  • Pino
    Il pino deve essere impregnato per garantire una maggiore protezione e rappresenta un’opzione più economica rispetto alla precedenti, anche in termini di resistenza.
  • Eucalipto
    L’eucalipto ha una resistenza media all’acqua, ai funghi e agli insetti ed è molto meno costoso dei legni esotici.
  • Rattan
    Il rattan viene prodotto dai tronchi delle palme garantisce resistenza e leggerezza ai mobili prodotti con questo materiale. L’arredo da giardino in rattan è molto flessibile e per questo motivo permette lavorazioni particolari, quali intrecci e cesterie.
  • Polyrattan
    Somigliante alle fibre di origine naturali, il polyrattan è un materiale sintetico molto utilizzato per la sua resistenza ai raggi UV, al cloro e alle intemperie. Grazie a queste caratteristiche è la soluzione ideale in termini di praticità e risparmio.
Come pulire i mobili da giardino in legno? Una volta all’anno utilizza dell’olio protettivo per mantenere vivido il colore del legno. Per la pulizia dei mobili da esterno in teak, applica sulla superficie asciutta un detergente specifico per questo legno e in aggiunta dell’olio di teak per donare al colore maggiore risalto. Per tutti gli altri tipi di essenze utilizza un impregnante specifico per il legno dei tuoi mobili, ad eccezione del rattan a cui basta una pulizia a base acqua e sapone neutro una volta al mese per assicurarti che non si depositino polvere e foglie tra le fibre. Per una pulizia profonda fatti aiutare da una spazzola a setola morbida.

Esistono diversi tipi di metalli con cui vengono prodotti i mobili da giardino:

  • Ferro
    In commercio troverai una vastissima gamma di tavoli e sedie in ferro battuto, che si prestano in particolare ad arredare spazi dal gusto classico. Realizzati solitamente in lega pregiata e per questo poco economici, i mobili in ferro durano molto nel tempo e garantiscono un tocco di unicità al tuo giardino, anche se sono poco maneggevoli a causa del loro peso.
  • Alluminio
    Questo materiale, con il quale è possibile realizzare originali creazioni di design, rappresenta la migliore soluzione se il tuo giardino non è dotato di uno spazio riparato dalla pioggia, dal sole o dal vento, in quanto l’alluminio è estremamente resistente e non necessita di particolare manutenzione.
  • Acciaio
    L’arredamento in acciaio, dopo un accurato trattamento per proteggerlo dalla corrosione, può essere la soluzione ideale per chi ama stili diversi. È elegante e funzionale allo stesso tempo e, se tenuto con cura, dura a lungo.
Il metallo è uno dei materiali più resistenti ma per durare nel tempo necessita di trattamenti antigraffio e di prodotti per contrastare la ruggine e la corrosione, in particolare nel caso del ferro.
Come pulire i mobili da esterno in metallo? Sulle superfici in metallo puoi utilizzare un semplice detergente, ancor meglio se neutro non abrasivo e proteggerle dalla salsedine, soprattutto se vivi in una zona costiera, con una cera apposita o un olio di vaselina.

Un’altra valida soluzione per l’arredamento da giardino può essere la resina, che permette di produrre mobili leggeri per tutti i portafogli, a seconda che si tratti di resina stampata, più economica o della variante intrecciata di top gamma. La resina non è rinnovabile e può avere mantenersi in buone condizioni fino a cinque o dieci anni.

Come pulire i mobili in resina per il giardino? La resina è molto semplice da pulire: basta usare acqua e sapone, avendo l’accortezza di usare prima una spazzola per eliminare la polvere nel caso della resina intrecciata.

La plastica offre un’ampia gamma di mobili di diverse forme tra cui scegliere, garantendo un costo contenuto, poco ingombro e leggerezza del materiale. Anche se non si tratta di un materiale rinnovabile, la plastica è un durevole e di facile da manutenere.

Come pulire i mobili da giardino in plastica? Assicurati di spolverare bene la superficie per poi bagnarla con una soluzione a base di acqua e detergente. Nel caso in cui l’arredo è di colore bianco e presenti macchie gialle, puoi sbiancarlo con della candeggina diluita nell’acqua.

Il textilene rappresenta oggi il materiale preferibile da scegliere per schienali e sedute, perché è molto flessibile e resistente all’umidità ed ai raggi UV.

Come pulire gli elementi d’arredo in textilene? Questo materiale non richiede prodotti specifici per la sua pulizia: è sufficiente una soluzione a base di acqua e sapone.

La soluzione ideale per far sì che tutti i tuoi mobili da giardino durino più a lungo è riporli in garage o in un ripostiglio durante la stagione invernale. Per evitare che i materiali del tuo arredo ammuffiscano o si rovinino, non metterli a contatto con il nylon, perché questo materiale non lascia respirare le superfici. Meglio optare per un telo di cotone oppure per un vecchio lenzuolo.