PERGOLE, GAZEBO E OMBRELLONI

GAZEBO

I gazebo possono variare per forma ( quadrata, rettangolare,ottagonale) o per tipologia di accesso puoi scegliere ad esempio tra un modello completamente aperto oppure con una sola apertura che funge da ingresso.

Quale materiale scegliere per la struttura del gazebo

Un’altra caratteristica che distingue tra loro i gazebo è il materiale con cui vengono prodotti di cui è fondamentale tenere conto al momento della scelta per essere sicuri che sia la soluzione ideale per l’uso che ne verrà fatto e le temperature a cui verrà sottoposto.

Economico, leggero e facile da smontare è particolarmente resistente alle corrosioni ed ha buona tenuta in caso di esposizione a salsedine o piogge forti. È ideale per attività commerciali come ristoranti o hotel con l’esigenza di uno spazio coperto all’aperto

È estremamente resistente agli agenti atmosferici e garantisce stabilità e durata nel tempo.

Particolarmente resistente e stabile grazie anche all'elevato peso, è facile da installare e si adatta a qualsiasi giardino, in particolare agli ambienti molto umidi. È il materiale che meglio si integra con l’ambiente naturale ed è per questo perfetto per creare uno spazio outdoor in stile classico ed eco friendly

Pergole

Installare delle pergole in giardino è di grande utilità per proteggerti dalle intemperie e avere riparo dal caldo ma non solo. Queste strutture consentono di creare un’oasi di tranquillità all’aria aperta e di vivere in armonia con la natura. Ciò le rende un prodotto non solo estivo, ma anche ideale come una zona pranzo esterna aggiuntiva o come veranda per tutto l’anno.

Tipologie di pergole

In base alle tue esigenze puoi optare per diverse tipologie di pergola.

Necessita di una parete di appoggio e viene sostenuta da due montanti Può essere inclinata o posizionata in linea con l’orizzonte per dare ombra a balconi, terrazze o ingressi sul giardino. Prima di installare una pergola addossata informati presso il tuo comune per conoscere i permessi necessari per ottenere una concessione per costruirne una.

È la soluzione migliore per chi ha molto spazio a disposizione in giardino Non necessita di una parete di appoggio grazie ai suoi quattro pali di sostegno e permette di coprire spazi molto ampi..

Ha dimensioni variabili e può essere installata su strutture preesistenti È composta da lamelle orientabili a mano o tramite un telecomando, che possono schermare a proprio piacimento la luce.

Quale materiale scegliere per la struttura della pergola

A seconda del materiale della pergola è possibile ottenere prestazioni diverse, adatte alle condizioni di utilizzo e alla tipologia di ambiente in cui verrà montata. Puoi scegliere tra:

Resistente e solida ha il vantaggio di essere altamente personalizzabile scegliendo la copertura e gli elementi di decoro che preferisci Può essere fissa oppure dotata di rotelle scorrevoli.

Malleabile e pregiata, la pergola in questo materiale può richiedere una manutenzione periodica maggiore rispetto agli altri modelli. La sua resistenza può essere di pari livello delle pergole in alluminio grazie a moderne tecnologie di lavorazione.

Versatile e pratico, questo materiale è molto leggero da trasportare e resistente alle aggressioni esterne di vento, pioggia, neve e sole. Si adatta in particolar modo a case dallo stile moderno

DIMENSIONI E COPERTURA PER GAZEBI E PERGOLE

Una valida alternativa al PVC è l’acrilico Essendo composto da materiale idrorepellente, il telo in acrilico ha una buona resistenza all’umidità ma non può essere definito come completamente impermeabile. Facilmente smontabile per il lavaggio, è ideale per creare rilassanti spazi d’ombra nelle calde giornate di sole.

Puoi scegliere tra numerosi materiali per la copertura, ma la soluzione più economica offerta dal mercato è il telo in PVC spesso utilizzato anche per eventi e cerimonie temporanee grazie alla praticità e alla rapidità di montatura e smontatura Si tratta di un materiale impermeabile capace di garantire una completa protezione da pioggia, vento e raggi UV.

Se sei alla ricerca di un materiale stabile e versatile puoi optare per il telo in policarbonato o plexiglass un materiale termoplastico simile al PVC, altrettanto leggero e resistente agli sbalzi termici, anche in caso di neve e grandine Permette alla luce di passare ma allo stesso tempo scherma i raggi UV rendendo sicura e luminosa la copertura per chiunque vi sosti al di sotto Questo telo è realizzabile in varie forme e dimensioni e oltre a coprire gazebo e terrazze è la soluzione perfetta per creare un posto auto all’aperto.

Con una guaina è possibile assicurare al gazebo o alla pergola una copertura adesiva impermeabile esteticamente ricercata È pratica e veloce da stendere e assicura un ottimo isolamento termico filtrando i raggi UV. È inoltre ideale nelle zone dal clima moderato, perché non necessita di particolare manutenzione, pur essendo durevole nel tempo.

Lamelle a pannelli scorrevoli
Se cerchi una soluzione impermeabile, ma anche adattabile a seconda delle condizioni atmosferiche, le lamelle a pannelli scorrevoli sono la scelta ideale. Questa tipologia di copertura può essere autoportante oppure addossata a una parete e prevedere l’azionamento meccanico per regolare la luce.

Vela ombreggiante
Infine un’ultima opzione è data dalla vela ombreggiante realizzata con gli stessi materiali usati per le vele nautiche e resa impermeabile e resistente al vento, rappresenta un vero e proprio complemento di arredo per il giardino

Tegole
Nel caso di temperature rigide è bene optare per una copertura di tegole. Prodotte con materiale impermeabile leggere e pratiche da installare, resistono a lungo nel tempo e non richiedono una manutenzione costante.

Ombrelloni per esterni

In caso di mancanza di spazio in giardino o terrazzo, un’ottima alternativa ai gazebo e alle pergole sono gli ombrelloni da esterno che oltre a schermare dalle radiazioni solari contribuiscono alla creazione di un angolo all’aperto dedicato al relax.

L’ombrellone è la migliore soluzione per gli spazi esterni dalle dimensioni contenute sia perché è facilmente smontabile quando non più necessario, sia perché ti permette di creare zone d’ombra per pranzi o aperitivi con amici assicurandoti protezione dal sole anche nelle ore più calde

Tipologie di ombrelloni per terrazzo e giardino


Esistono molti modelli di ombrelloni con forme e caratteristiche differenti. Possono essere di piccole o grandi dimensioni, avere una forma rotonda, quadrata o rettangolare ed essere costruiti con materiali diversi.
È importante in fase di scelta di un ombrellone da giardino tenere conto non solo dello spazio che hai a disposizione, ma anche del materiale ideale per il telo di copertura, della destinazione d’uso della zona da ombreggiare e dell’atmosfera che si vuole ricreare nella tua area verde.

Le tipologie di ombrelloni sono principalmente tre:

È il modello più comune disponibile in commercio ed è dotato di un palo dritto centrale solitamente in alluminio o in legno, il quale regge l’intera struttura Si posiziona al centro dell’area da ombreggiare, solitamente un tavolo da pranzo per esterni e offre riparo dal sole grazie a un telo resistente, solitamente in poliestere o in PVC

La sua struttura è composta da un palo laterale che permette di regolare l’inclinazione e la rotazione del telo fino a 360 attraverso un pedale o una manovella. Nonostante le ampie dimensioni è molto pratico e maneggevole per questo viene utilizzato sia in ambienti domestici che lavorativi, soprattutto nei ristorani.

È il più indicato per chi vuole ripararsi dai raggi UV in una spazio di ridotte dimensioni ad esempio un balcone o un piccolo terrazzo. Il nome indica la possibilità di richiuderlo facilmente e di poggiarlo sulla parete quando non utilizzato.
Un’alternativa comoda e versatile agli ombrelloni sono le vele ombreggianti. Queste strutture, ideali anche come coperture di pergole e gazebo, consentono di creare zone d’ombre agganciando il telo, la cosiddetta vela, con dei cavi a dei supporti posti su pali, pareti o alberi da giardino. Si smontano facilmente e sono adatte ad aree esterne di piccole e medie dimensioni. 10

Come scegliere le basi di un ombrellone

Quando scegli un ombrellone ti consigliamo di prendere in considerazione anche l’acquisto di una base o di un supporto generalmente venduti separatamente. Gli elementi di cui tenere conto sono:

il peso per assicurare la corretta stabilità alla struttura dell’ombrellone;
il diametro del palo dell’ombrellone, per poter scegliere una base dal medesimo diametro;
le dimensioni dell’ombrellone per essere certo di acquistare una base in grado di sostenerlo.

Quando scegli un ombrellone ti consigliamo di prendere in considerazione anche l’acquisto di una base o di un supporto generalmente venduti separatamente Gli elementi di cui tenere conto sono il peso per assicurare la corretta stabilità alla struttura dell’ombrellone il diametro del palo dell’ombrellone, per poter scegliere una base dal medesimo diametro le dimensioni dell’ombrellone per essere certo di acquistare una base in grado di sostenerlo. Se l’ombrellone è di materiale leggero, ad esempio in legno o in plastica, la struttura della base può essere appesantita con dell’acqua o della sabbia, mentre se l’ombrellone è di grandi dimensioni sono da preferire basi in cemento, ghisa o granito.

Come pulire gli ombrelloni da giardino

L’esposizione ad agenti atmosferici e la caduta di foglie e rami possono con il tempo rovinare gli ombrelloni da giardino. Per pulire al meglio il telo che li ricopre, che sia in PVC, poliestere o in tessuto acrilico, puoi adoperare:

una spazzola o una scopa di saggina per rimuovere a fine giornata i residui che si sono depositati sopra la copertura;
una spugna inumidita con un detergente neutro per igienizzare il telo dell’ombrellone;
un panno imbevuto di candeggina diluita per eliminare le macchie più ostinate.